mercoledì 2 settembre 2015

Il Molise...le mie origini, r' Spzzat e la ricetta di nonna Concezia

Eccomi di ritorno dopo parecchi giorni di "riposo"...sarà ma sono più stanca di prima...!!! Come sono andate le vostre vacanze? Con il caldo di quest'estate ho rinunciato a fare la turista nella mia città e mi sono rifugiata nel "fresco" Molise...e devo dire sono stata molto bene...caldo di giorno (ma non umido come quello di Roma) e fresco di pomeriggio/sera, talvolta si indossavano giacchetti pesanti...e si dormiva una meraviglia!!!! Il Molise non è meta di grande turismo...c'è tanto verde ma purtroppo non ci sono molte strutture di "attrazione", anche se quest'estate mi sono sbizzarrita nelle tante sagre in programma in ogni dove!!!! Se si vuole riposare e mangiare bene ve lo consiglio vivamente e poi ci sono dei paesaggi meravigliosi...anche se io sono di parte, ma si sta bene veramente (dato che le mie origini mi portano in un piccolo paesino molisano...eh si sono nativa di Roma ma i genitori, nonni e vari parenti sono tutti molisani)...Quindi oggi vi presento una ricetta tipica molisana o meglio di alcuni paesini in provincia di Campobasso anche se poi ho scoperto che questo piatto tipico lo cucinano anche in alcuni paesini abruzzesi anche se in modo diverso...Questa è una ricetta tramandata da mia nonna Concezia e non credo che la troverete in libri o in internet...almeno io non l'ho mai trovata...ma non si sa mai però!!!! Noi la usiamo come antipasto...ma si può usare anche come piatto unico se ne si abbonda!!!!!
Questo tipico piatto è talmente tanto famoso nei paesini molisani che si svolge ogni anno il 17 agosto una bella sagra dedicato proprio a R' SPZZAT...
Questo tipico piatto del paesino di Duronia (CB) l'ho sempre adorato fin da piccola, non vedevo l'ora di andare da mia nonna Concezia che lo cucinava sempre nei giorni di festa, si usava cucinarlo nel periodo natalizio e anche ad agosto per la festa della contrada il 18 agosto che festeggiano la Madonna dell'Assunta. In poche parole questo piatto consiste nel cuocere carne bianca, pollo e coniglio (usava mia nonna), noi ora usiamo carne di vitella, uova fresche e tanto formaggio...pochi ingredienti ma buoni...persone che non sapevano dell'esistenza appena lo hanno assaggiato lo chiedono sempre.
Ricetta molisana de R' SPZZAT (per 5 persone)
ingredienti:
  • 500 gr di carne di vitella (spezzatino)
  • 5 uova (si usa un uovo per ogni persona)
  • 150 gr di parmigiano
  • sale q.b.
  • acqua q.b.
  • olio q.b.
preparazione:

Per prima cosa pulire la carne, togliendo il grasso ed i nervetti, poi metterla in una casseruola abbastanza capiente e riempirla di acqua circa 1,5 lt, salare e portare ad ebollizione e schiumare spesso (cioè togliere la schiuma quando bolle). Nel frattempo rompere le uova, sbatterle leggermente ed aggiungere il parmigiano e mescolare bene. 
Quando la carne sarà cotta (l'acqua arriverà circa a metà casseruola) inserire l'olio facendo un giro. A questo punto inserire il composto di uova e formaggio nella casseruola. Mescolare. Far cuocere ancora finché l'uovo ed il parmigiano non si induriscano e formino un crosticina leggera. Servire ancora caldo. Sembra difficile ma provatelo e vedrete che è molto più complicato spiegarlo che prepararlo e sicuramente lo rifarete e rifarete ancora ed ancora....


(contrada dove abita mia nonna e giorno del matrimonio di nonna Concezia e nonno Domenico era il 1952)




Concerto di Orietta Berti...durante la festa della contrada...in Molise questo ed altro ;0)!!! Ha cantato per due ore di seguito senza pausa...una bellissima voce e una gran donna di spettacolo...detto da una rockettara come me...è un complimento ^_^
(Sant'Elena - IS...paese delle mille profumerie)
(Duronia - CB...contrada Licco)
(trattore "vintage" di mio zia e la sua bella e grande campagna...)

(ritratto dei miei zii...il marito di mia zia è uno scultore...solo per hobby...^_^)



(fonte naturale...dove anticamente ed anche fino a qualche anno fa si usava lavare i "panni"...dove le signore ed anche le mie nonne intonavano canti popolari e portavano secchi in testa piena di vestiti lavati e puliti...io c'ero...sono fortunata...ora l'acqua viene imbottigliata e ci sono rimaste solo tre "canne" dove si può bere, rinfrescare e riempire l'acqua per casa...acqua buonissima e freschissima sempre)




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...