giovedì 11 giugno 2015

Macaron alla liquirizia

Che bontà questi macaron...prelibatezza francese che si può mangiare in qualsiasi periodo dell'anno...basta un po' di fantasia e ci si può sbizzarrire con i gusti...si possono fare dolci o salati...sempre gustosi in ogni variante...eh si non riesco a resistere quando mi trovo un macaron davanti...e chi può farlo?! Questa versione con la liquirizia l'ho trovato su un libro comprato l'anno scorso "Macaron Cupcake Cakepop...e tante altre delizie da forno" di Mia Ohrn...l'ho preso perché sbirciando all'interno ho visto questa versione semplice dei macaron...cioè non con la meringa all'italiana (come li ho sempre fatti) ma con la meringa semplice e devo dire la verità, dopo aver provato sono venuti buonissimi!!!!
MACARON ALLA LIQUIRIZIA

per circa 25 macaron

Per i macaron:
  • 170 gr di zucchero a velo
  • 110 gr di farina di mandorle
  • 1 cucchiaino di colorante in polvere nero
  • 90 gr di albumi (2/3 uova a seconda della grandezza)
  • 2 cucchiai di zucchero semolato
  • 1/2 cucchiaino di polvere di liquirizia (facoltativo...è una mia personale aggiunta)
Per la ganache alla liquirizia:
  • 150 gr di cioccolato fondente (io ho usato cioccolato fondente al 72% molto amaro ma si sposa benissimo con la dolcezza del macaron ed il retrogusto della liquirizia!!)
  • 1,5 dl di panna fresca per dolci
  • 1 cucchiaino di miele liquido
  • 1/2 cucchiaio di liquirizia in polvere
  • 25 gr di burro a temperatura ambiente

MACARON: In un'unica ciotola, setacciare lo zucchero a velo, la farina di mandorle ed il colorante. In una terrina, preferibilmente di acciaio inossidabile, montare a neve di albumi, aggiungendo gradualmente lo zucchero semolato. Continuare a sbattere finché non si formano dei picchi sodi e spumosi. Mescolando delicatamente dal basso verso l'alto con una spatola, unite la miscela di farina di mandorle agli albumi, fino ad ottenere un composto omogeneo; se è molto denso, proseguite finché non si ammorbidisce, facendo attenzione che non diventi semiliquido. Con una tasca da pasticciere formate (ho usato la punta tonda piccola), su due fogli di carta forno, dei dischetti del diametro di una moneta da 2 euro e di circa mezzo centimetro di spessore. Lasciateli riposare per almeno 45 minuti (un consiglio: vi conviene disegnare sui fogli di carta forno la forma dei 2 euro e poi rigirarli in modo che il disegno fatto non tocchi il composto...io ho comprato il tappetino di silicone della SilikoMart e mi trovo benissimo).
Riscaldare il forno a 125° (io l'ho riscaldato a 100°...il mio forno è elettrico e ventilato), trasferire un foglio per volta sulla placca (io usando il tappetino di silicone, l'ho trasferito sulla leccarda capovolta del mio forno...ottimo direi!!!)...disporre la placca sul ripiano del forno e cuocere i macaron in due tornate (se usate i fogli di carta forno disegnati) per circa 20-25 minuti (in questo caso ho alzato la temperatura del forno a 140°...e a metà cottura cioè dopo 10 minuti ho aperto il forno per far uscire il vapore...)...i macaron saranno pronti quando i dischetti si staccheranno dalla carta. Fateli raffreddare del tutto sulla placca.

GANACHE ALLA LIQUIRIZIA: tritate finemente il cioccolato. In un pentolino, mescolate la liquirizia in polvere al miele ed alla panna, quindi portate a bollore. Toglietelo dal fuoco e unite rapidamente il cioccolato mescolando bene per farlo sciogliere. Infine aggiungere il burro e amalgamatelo con cura. Fate raffreddare e rassodare la ganache a temperatura ambiente per circa 3 ore. Se avete fretta, lasciatela in frigorifero controllando spesso perché non diventi troppo soda.

Con una tasca da pasticciere distribuire la ganache su una metà dei dischetti, coprire con i restanti dischetti per completare i macaron. Potrete conservarli in frigorifero per una settimana in un contenitore ermetico.

2 commenti:

  1. Altro che "disaster": qui siamo sull'alta pasticceria! :D

    RispondiElimina
  2. Ciao come stai? Grazieeeeeeee sei troppo gentile ^_^

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...